parigiSono passati giorni dall’attacco terroristico di Parigi ..
Noi siamo in Perù, la notizia dell’attentato l’ho letta su Facebook .
Il primo post che ho letto è stato il racconto di una sopravvissuta , Isobel Bowdery.
Ha raccontato il suo dramma , la paura , la morte , il dolore .
Ha raccontato di quando si fingeva morta, stesa tra i cadaveri , aspettando che le arrivasse un proiettile .
In questa attesa ha rivisto tutti i visi delle persone care e ad una ad una ripeteva sottovoce ” ti amo” .
Questa parte del racconto mi ha colpito tantissimo e mi ha fatto pensare a quante cose diamo per scontate.
Diamo per scontato di avere tempo , di avere la vita .
Diamo per scontato che ci sarà il domani .
Diamo per scontato noi stessi , gli eventi .
Soprattutto , diamo per scontato le persone che amiamo .
Siamo continuamente proiettati sul futuro , sul passato , sulle cose da fare , sulle cose già fatte .

Ieri , mentre abbracciavo a lungo la persona che amo di più al mondo , mi sono ritrovata a pensare alla lista delle cose da fare ed è lì che mi è venuto in mente il racconto di questa ragazza .
E ho pensato che stavo scegliendo di non esserci in questo abbraccio per pensare alle cose da fare .
Stavo lasciando che la mia mente andasse oltre il momento presente .
Stavo permettendo che l’amore passasse in secondo piano facendo sì che pensieri banali non mi facessero vivere l’Amore , che è l’unica cosa che abbiamo , l’unica cosa che alla fine ci resta .

Non sto qui a parlare del karma , del Dharma riguardo a questi eventi terroristici e di quanto tutto questo abbia delle lezioni dell’anima oppure no .

Vorrei solo parlare di quanto questo evento , terribile e mostruoso, possa ricondurci a ricordare che le persone sono i beni più cari che abbiamo e che l’amore merita di essere vissuto , non solo quando stiamo per morire o quando abbiamo paura , ma sempre , in ogni istante.

Non limitiamoci nel dire ” ti amo ” se lo sentiamo .
Non limitiamoci nell’abbracciare nostro padre , nostra madre , le persone che amiamo.
Quante volte ci blocchiamo in queste cose ?
Quante volte abbiamo avuto il rimpianto di non aver parlato di più , di non aver amato di più una persona che ha lasciato questa terra .

Non so voi , ma io purtroppo molto spesso.
Ho sempre dato per scontato un sacco di cose .

Ciò che mi ha insegnato questo attentato è proprio questo : non dare più nulla per scontato.
E mi permetterò di essere presente ad ogni abbraccio e ad ogni parola.
C’è un tempo per la lista tortuosa delle cose da fare e c’è un tempo per essere con chi amiamo .
E scelgo di esserci per davvero in questo tempo , mettendo da parte gli impegni , il lavoro , il telefono , il computer e tutto il resto .

È ciò che auguro anche a voi .
Siate presenti a voi stessi , siate presenti all’amore .
Ripeto : l’amore , alla fine , è tutto ciò che abbiamo .